Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 

Quando arrivi, Babbo Natale... ?

Al Cavallino tra attesa e incanto

È il giorno prima di Natale. Già da bambina sentivo questo periodo come qualcosa di ammaliante e magico. Anche oggi, anni dopo, la gioia dell’attesa in famiglia è enorme. Ma mai, proprio mai, l’atmosfera natalizia ci ha tanto incantanti come al Cavallino Bianco.

Ogni angolo è pervaso dalla trepidante attesa dei bambini e dallo spirito festoso di noi genitori. Il Cavallino si è trasformato in uno scintillante mondo natalizio e tutto sembra ancor di più come in una favola. “E allora, quand’è che arriva Babbo Natale? “, piagnucola il nostro piccolo e, agitato, mi tira per il maglione. Prima che potessimo rispondere, Marco spalanca d’improvviso gli occhi e balbetta: “Ma quello è…?” Seguendo il suo sguardo lo vediamo anche noi: davanti a un caminetto scoppiettante, Babbo Natale si è accomodato su una grande poltrona di color caffè. È circondato dai suoi aiutanti gnomi e da uno sciame di bimbi emozionati. Tutti se ne stanno lì curiosi e impazienti attendendo il loro grande momento.
Quando arrivi, Babbo Natale... ?
Quando arrivi, Babbo Natale... ?

"Il Natale è quel periodo dell’anno in cui la gente scende nel rifugio della famiglia."

Byrn Rogers
 
 
Dopo un po’ è il turno di Marco. Con gli occhi lucidi dalla gioia si siede sul grembo di Babbo Natale e gli svela i suoi desideri. Poi salta giù e gli stringe un’altra volta la mano. I bambini si dirigono verso il bar per sorseggiare una bella tazza di cioccolata calda. Intanto mio marito ed io ci mettiamo a chiacchierare con Ralph, il titolare del Cavallino. “È da anni che non provo quell’incanto…”, ammetto. Ralph sorride. “Se i miei ospiti si sentono a proprio agio, allora è Natale anche per me. Mi ricordo come da piccolo cantavo Astro del Ciel prima di aprire i regali – finalmente! Eh sì, Natale in famiglia è una delle cose più magiche dell’anno.”
 
La mattina dopo, il nostro piccolo è su di giri. Guarda fuori dalla finestra, tiene d’occhio la porta e saltella da una gamba all’altra. Poi, finalmente: un rumore alla porta. Qualcuno che bussa. È Babbo Natale! “Buongiorno, Marco. Ho qualcosa per te…”, ridacchia e consegna i regali da tanto tempo desiderati.
Passiamo il resto della giornata provando i nuovi giocatoli, sgranocchiando biscotti e passeggiando per il paese innevato. Quando alla sera guardiamo le vette bianche avvolte dall’oscurità, Marco scopre una stella particolarmente luminosa. “Mamma, papà, questa è la stella dei desideri, ne sono sicuro! E sapete cosa mi auguro? Che ogni Natale sarà magico come questo!”
 

"Non importa cosa trovi sotto l’albero, ma chi trovi intorno."

Stephen Littleword